La nuova Normativa RCA in breve

L’evoluzione normativa nel panorama assicurativo italiano segna un punto di svolta cruciale a partire dal 23 dicembre 2023. Con l’introduzione della nuova regolamentazione che incorpora la normativa europea 2021/2118, si amplia l’ambito dell’obbligo di assicurazione RCA. Questo adesso include non solo i veicoli attivamente in circolazione ma estende la copertura anche a quelli non utilizzati, che restano parcheggiati in spazi privati come garage o cortili.

L’idea alla base di questa estensione è di coprire i potenziali rischi che un veicolo fermo può comunque comportare, ad esempio un incidente causato da un guasto meccanico improvviso o un incendio.

Questa nuova disposizione implica che i proprietari di veicoli inutilizzati debbano ora assicurarsi di avere una polizza assicurativa attiva per evitare sanzioni, anche per veicoli che vengono tenuti come riserva, con il rischio di sanzioni in caso di mancato rispetto dell’obbligo. 

Le sanzioni previste per i veicoli fermi senza assicurazione sono le stesse applicate ai veicoli in circolazione non assicurati, il che implica multe significative e altre possibili conseguenze legali.

Il decreto ridefinisce anche il termine di “veicolo” nel contesto assicurativo, ampliando l’obbligo RCA a:

Esclusioni dall’Obbligo

Nonostante l’ampia applicazione, alcuni veicoli rimangono esclusi dall’obbligo assicurativo:

In conclusione è fondamentale che i proprietari di veicoli si informino adeguatamente e si adattino alle nuove norme per garantire la propria conformità e protezione, evitando così di incorrere a sanzioni onerose.

Chiedi Informazioni