Polizza incendio e scoppio mutuo… Cosa sapere prima di farla?

polizza mutuo casa incendio e scoppio

Dopo mesi di ricerche hai finalmente trovato la tua casa dei sogni, probabilmente ti sei subito recato in banca per assicurarti che ti concederanno un mutuo per acquistarla.

Solo una volta arrivato in banca hai scoperto che ogni volta che viene concesso un mutuo la legge prevede che venga stipulata una polizza sulla casa che copra il rischio di incendio e scoppio.

Da qui mi dispiace dirti che si aprono solo due possibili strade per te:

1) Affidare la tua casa e il tuo futuro a un banchiere che dopo qualche ora di formazione ti dice:

“Tranquillo, tanto una polizza vale l’altra, puoi farla con noi e risparmiare tempo e denaro”.

2) Andare da un esperto del settore con anni di formazione ed esperienza che che con te valuterà le coperture che ralmente ti servono.

Starai sicuramente pensando che il mio obiettivo sia quello di convincerti a stipulare la tua polizza presso un’assicurazione rispetto che una banca ma in realtà voglio solo che tu rifletta sulle reali necessità che ti dovrebbero spingere a stipulare la polizza, che vanno al di là del semplice fatto che sia obbligatoria, e soprattutto di metterti nelle condizioni di valutare autonomamente se ciò che ti stanno proponendo (che a farlo sia l’assicurazione o la banca) sia conveniente o meno per te. 

Quindi cosa ti devi chiedere prima di stipulare una polizza sulla casa legata al mutuo:

Qual è l’importo corretto da assicurare?

L’errore più comune in questi casi è quello di pensare che l’assicurazione debba coprire il valore del mutuo, ciò non è corretto in quanto in realtà l’assicurazione, al di là del valore del mutuo, copre un importo massimo pari al valore di ricostruzione a nuovo dell’immobile ovvero il costo di ricostruzione da zero di un’immobile con le stesse caratteristiche.

Ciò significa che nel migliore dei casi stai pagando per una polizza che copre un importo superiore a quello che realmente ti verrà risarcito (direi un bello spreco di soldi, non pensi?) però sei effettivamente coperto mentre nel peggiore dei casi l’assicurazione che hai stipulato coprirà un importo minore a quello reale dell’immbile e tu oltre ad un mutuo e ad una casa bruciata, ti troverai a dover rimborsare la banca!!

Se nel momento in cui stai stipulando la polizza la frasi che ti senti dire riguardo l’importo da assicurare è: 

“Non ti preoccupare, tanto che vuoi che succeda”;

La realtà è che chi ti sta stipulando la polizza probabilmente non è preparato o ancora peggio non sta facendo i tuoi interessi.

Sono realmente protetto?

Si, sei realmente protetto ma esclusivamente per i danni prodotti da incendio e scoppio, che siano accidentali e non dolosi, ed esclusivamente per i danni relativi al fabbricato.

Quindi certo che sei realmente protetto ma probabilmente non basta per sentirsi al sicuro, infatti risulta sempre più utile assicurare la tua abitazione verso diversi rischi, come: L’incendio del contenuto, gli atti vandalici, gli eventi atmosferici o il furto del contenuto, coperture che puntano a tutelare te e non la banca per eventi che sono decisamente più comuni.

Come scegliere il consulente assicurativo?

Il vero risparmio sull’assicurazione si ha quando dopo un’attenta valutazione, avvenuta tra te e il tuo consulente assicurativo, ti viene proposta un’assicurazione che ti protegge realmente ovvero copre il valore reale della tua abitazione e del suo contenuto, in oltre il consulente dovrebbe essere in grado di indicarti le coperture che possono risultare più utili in base alla sua esperienza e al tuo caso specifico.

Quindi bisognerebbe scegliere il consulente che realmente intende fare i tuoi interessi, cioè ti propone una polizza che ti copre per eventi reali e che non ti farà spendere più del necessario, in modo da salvaguardare concretamente il tuo patrimonio.

Chiedi Informazioni