COSA POSSIAMO FARE IN CASO DI INCIDENTE STRADALE SE NON ABBIAMO MIGLIAIA DI EURO PER AFFRONTARE UNA CAUSA LEGALE?

Se anche tu vuoi scoprire le responsabilità a cui vai incontro mentre guidi un’auto o una moto non perderti LE INFORMAZIONI che sto per darti

Ti spiego subito di cosa sto parlando:

Nel 2016 il legislatore introduce la parola omicidio stradale, significa che CHIUNQUE alla guida di un veicolo, causi ferite gravi o la morte di un soggetto (nonostante fosse sobrio e avesse rispettato i limiti di velocità) verrà QUERELATO D’UFFICIO.

Cosa significa tutto ciò?

Se chiunque alla guida causi anche una sola ferita considerata grave, cioè con prognosi di almeno 40 giorni, significa che dovrà difendersi penalmente!

Una semplice distrazione alla guida può trasformarsi velocemente nella SOSPENSIONE e/o nella REVOCA della patente; o addirittura in RECLUSIONE in caso di incidente, dove sono coinvolti feriti gravi(con prognosi di almeno 40 giorni) o morti.

Non possiamo sottovalutare, inoltre, i costi legali e processuali necessari (quasi obbligatori) per evitare il peggio.

Ti riporto qui una tabella molto semplice con le pene previste, ricordandoti che, per ognuno di questi casi, la revoca della patente sarà immediata:

INFRAZIONEOMICIDIOLESIONI GRAVISSIMELESIONI GRAVI
Violazione del codice stradale baseReclusione
da 2 a 7 anni
Reclusione
da 1 a 3 anni
Reclusione
da 3 mesi a 1 anno
Velocità superiore di almeno 50km/h hai limitiReclusione
da 5 anni a 10 anni
Reclusione
da 2 anni a 4 anni
Reclusione
da 18 mesi a 1 anno
Attraversamento semaforo rosso,
sorpasso in corrispondenza di linea continua,
attraversamenti pedonali
Reclusione
da 5 anni a 10 anni
Reclusione
da 2 anni a 4 anni
Reclusione
da 18 mesi a 3 anni
Conducenti in stato di ebrezza alcolicaReclusione
da 5 anni 12 anni
Reclusione
da 2 anni a 7anni
Reclusione
da 18 mesi a 5 anni

Da venire i brividi… vero?

I dati parlano chiaro.
Ogni anno in Italia si contano almeno 3000 morti e 15.000 feriti gravi o gravissimi. Un vero e proprio bollettino di guerra.

Sono certo che stai sudando freddo leggendo tutti i rischi a cui si va incontro.

Come possiamo evitare che questi eventi si ripercuotano sulla serenità della nostra famiglia?

COME POSSIAMO ATTREZZARCI PER NON RESTARE IN BALIA DI UN EVENTO COSI’ IMPREVISTO?

Adesso ti darò un aiuto concreto.

Seguimi attentamente…

Quando accade un’incidente stradale di questo tipo, intervengono i carabinieri o i vigili urbani per fare i rilievi dell’accaduto.
BISOGNA ESSERE ATTREZZATI!
Non si può delegare alle forze dell’ordine, e solo a loro, l’analisi della situazione in atto.

Quindi, come si procede se si viene querelati d’ufficio?

Come ti puoi difendere concretamente dai rischi sopradetti, compreso la reclusione?

Devi avere pronta una vera e propria task force di professionisti, come un perito esperto, un avvocato penalista che abbiano la capacità di controllare i rilievi effettuati dalle forze dell’ordine.

Di norma, il perito di parte viene incaricato dalla procura, ma, a quel punto, è troppo tardi per intervenire sulla valutazione già effettuata.

E se invece, incaricassi tu il perito entro le 24 ore dall’accaduto… e, con lui, un avvocato penalista che difenderebbe la tua posizione o quella dei tuoi cari?

Ti ricordo che il rischio di ritrovarsi in una situazione del genere è elevato, con tutti gli scongiuri del caso!

QUANTO COSTERA’ QUESTA TASK FORCE?

Nulla, se hai una copertura assicurativa di tutela legale

E sai quanto ti costa all’anno? Quanto una cena per due in un ristorante medio italiano.

Fai due conti e valuta tu, se vale la pena rinunciare ad una cena all’anno o affrontare il pericolo di anni di reclusione.

Quindi ricapitoliamo:

USA LE INFORMAZIONI CHE HAI APPRESO PER CHIARIRE CON NOI DUBBI E PERPLESSITA’ E SCEGLIERE CIO’ CHE TI GARANTISCE AL MEGLIO

NOI ASSICURIAMO SERENITA’…

Chiedi Informazioni